La nostra storia

Il Relais del Pievano sorge a Cafaggio, lungo la via Suveretana che collega i centri abitati di Venturina Terme e Suvereto e già esistente in antichità. Si pensa che il territorio di Cafaggio fosse parte dei possedimenti di un ramo dell'antica famiglia longobarda dei Gherardesca.

Probabilmente la frazione sorge come luogo di sosta e ristoro per i viaggiatori e i cavalli, diretti a Suvereto.

Durante i lavori di ristrutturazione,  infatti, al Relais del Pievano sono venute alla luce due importanti lapidi marmoree.

Il primo è un fregio di epoca medievale ancora da stabilire, probabilmente parte di un decoro più grande e destinato a dividere la navata della chiesa dalla zona dell'altare. Ciò indica che la costruzione  è stata edificata sopra o nelle immediate vicinanze di un antico edificio ecclesiastico. 

La seconda é un'epigrafe probabilmente funeraria, risalente al XIII secolo dove si menziona il Pievano di Campiglia, dal quale prende il nome il Bed and Breakfast.

I proprietari in accordo con la Sovrintendenza per i Beni Culturali hanno chiesto alla Dott.ssa Giovanna Bianchi dell'Università di Siena, esperta della storia del territorio campigliese, di svolgere ulteriori ricerche sull'argomento che sono attualmente in corso.

In tempi più recenti la memoria popolare individua nella costruzione un lazzeretto, con adiacente cimitero, e in epoca Ottocentesca l'edificio, ormai trasformato dalle ripetute aggiunte volumetriche, assume la denominazione  di Fattoria Del Mancino.

La famiglia Del Mancino possedeva gran parte dei terreni della zona e utilizzava la fattoria per lo stoccaggio  dei prodotti (vino, olio e cereali).

La fattoria è stata poi divisa e ceduta a coloro che vi lavoravano, e venduta in epoca recente a persone che la utilizzavano come seconda casa 'al mare'.

Gli attuali proprietari acquistano la prima parte del casale nel 2008 e la seconda parte nel 2016, e da allora lavorano incessantemente e in prima persona al restauro dell'edificio con grande passione e amore. Fieri delle grandi soddisfazioni avute da questo recupero, hanno deciso di aprire le porte della loro casa anche a voi.